email facebook twitter google+ linkedin pinterest
LAC Lugano Arte e Cultura
video

Etienne Reymond

Direttore artistico Fondazione LuganoMusica

Chi dice nuova sala da concerto, dice nuova programmazione. La magnifica Sala Teatro possiede un grande palcoscenico. Potremo dunque invitare le più importanti orchestre sinfoniche del mondo a esibirsi in repertori votati al più ampio organico orchestrale, e quindi alla più ampia varietà espressiva.
L’acustica della sala – davvero ottima – ci permetterà di godere pienamente anche dell’arte del récital, genere che ritroverete nei nostri programmi dopo una lunga assenza.

Il LAC comprende però anche altre due sale, di forme e dimensioni diverse e dal carattere più intimo. Nel Teatrostudio presenteremo concerti di musica da camera, un ciclo dedicato alla nuova generazione d’interpreti e diverse musiche contemporanee, mentre nella Sala 4 ci sarà spazio per video e film attorno alle tematiche musicali.

L’apertura di un centro culturale vitale e propositivo come il LAC vuole essere, significa – tra le varie cose – organizzare un programma di concerti non più limitato a un ridotto ambito temporale, bensì esteso sull’arco di tutto l’anno. Diventando così una stagione annuale, abbiamo cambiato la nostra denominazione da Lugano Festival – titolo adottato nel 1999 come evoluzione della Primavera concertistica – in LuganoMusica.

Articolati in vari cicli, i concerti di LuganoMusica saranno più numerosi, per un totale di circa 35 appuntamenti. Quest’aumentata offerta permetterà di instaurare un rapporto privilegiato e regolare con alcuni artisti scelti, che potranno tornare con maggiore frequenza nella nostra città.

Essere sotto lo stesso tetto del Museo d’Arte della Svizzera italiana Lugano e di LuganoInScena è una condizione davvero stimolante, soprattutto per la possibilità di offrire delle programmazioni comuni a unire le tre diverse espressioni artistiche. In quest’unione trasversale e multimediale il LAC troverà il proprio senso profondo e realizzerà il suo principale scopo: essere per i luganesi, per i ticinesi e per tutti gli ospiti dall’esterno un fulcro di attività artistiche di altissimo livello, che ribadisce l’importanza di Lugano nel panorama culturale internazionale.


Biografia

Nato a Losanna nel 1960, diplomato in direzione d’orchestra e in management culturale, ha iniziato la sua carriera professionale al Teatro alla Scala di Milano per poi lavorare all’agenzia musicale Caecilia di Ginevra. Dal 1999 è segretario artistico e membro del direttorio alla Tonhalle di Zurigo. Nel maggio 2013 è nominato direttore artistico e amministrativo di Lugano Festival che, con l’apertura del LAC, estenderà il programma su tutto l’arco dell’anno.